Le streghe

Anche se questo articolo è stato inserito nella sezione relativa alla magia nera, in realtà, come vedremo in seguito, questa è una concezione sbagliata. Cerchiamo dunque di spiegare cosa si intende con la parola strega.

Cominciamo a vedere gli errori più frequenti. Il più comune fra tutti è il pensare che la strega sia la controparte al femminile del mago. In realtà questa concezione non è del tutto sbagliata, ma l’errore appare quando si pensa che entrambi siano capaci di fare e sentire le stesse cose. Un altro errore molto comune è quello che associa la parola strega alle potenze del male.

Ogni essere umano è composto da due essenze fondamentali. Una delle forme che più evidenzia questa differenza è rappresentata dalla parte maschile e da quella femminile. Mentre l’uomo si differenzia per la forza e la capacità razionale, la donna è il paradigma della sensibilità e del misticismo.

Queste distinte capacità si muovono nel mondo delle pratiche magiche; le capacità delle donne stanno nel collegarsi intuitivamente con gli elementi in un modo che gli uomini nemmeno conoscono. Così nella stregoneria si raggiunge un livello estremo di connessione con le essenze.

La capacità recettiva, propria delle donne, le rende capaci di contenere nella propria coscienza una quantità di energia che nessun mago può sostenere. Partendo dalla base della magia, l’uno e l’altra tendono a relazionarsi con le cose in maniera considerevolmente diversa. Probabilmente eseguono incantesimi e rituali simili, ma ciò non significa che siano identici.

Un’idea molto diffusa è che le streghe siano cattive, ma questo è un terribile errore nato in epoca medievale quando la chiesa romana perseguiva, torturava e bruciava le donne che rifiutavano esplicitamente il dominio patriarcale; esse vennero condannate a morire sul rogo. Questa concezione è radicata perfettamente anche nella mentalità collettiva della nostra società occidentale, e per questo motivo che questo articolo è inserito nella sezione della magia nera.

Studiare in modo approfondito le caratteristiche della stregoneria può portare il lettore a capire la nascita di tanti malintesi. Viviamo in una società regolata da leggi maschili, che ci fanno pensare che non ci sia posto per le donne.

Lo studio delle capacità femminili è una delle forme più sane e interessanti per poter entrare nel mondo della magia. Anche se, seguendo le nostre definizioni, un uomo non è in grado di capire realmente il significato del termine strega, sicuramente il solo fatto di provarci lo porterà nelle condizioni di imparare tanto. Perché nell’esperienza della vita non importa ciò che si crea , ma è importante impara ciò che si apprende da ciò che è diverso.

Le essenze complementari infatti si caratterizzano per essere assolutamente opposte. La maggior parte delle persone vede in questa diversità un problema, e l’impossibilità di fare qualcosa al riguardo; è qui che la magia diventa possibile solo per coloro che si trovano nella giusta strada della coscienza.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*