Stregoneria

Prima di procedere con qualsiasi tipo di spiegazione, esponiamo in modo chiaro cosa significa per noi la stregoneria. E’ un tipo di magia che si caratterizza per essere accessibile solo alle streghe; non esistono né maghi e né uomini in grado di praticare questo potere così particolare. In primo luogo spiegheremo in modo chiaro cosa si intende quando si parla di stregoneria.

Ciò che caratterizza la stregoneria è l’essenza femminile, ovvero l’intuizione. Mentre gli uomini si caratterizzano per le loro capacità legate al pensiero razionale, le donne hanno invece un considerevole potere intuitivo. Nella società contemporanea, che è fortemente influenzata da valori maschili, l’intuizione rappresenta una forma poderosa di connessione con la realtà; attraverso essa è possibile agire su certe essenze che non sono raggiungibili attraverso la logica.

In favore di questa capacità prettamente femminile, le streghe sono molto propense nel realizzare incantesimi nei quali è coinvolta la terra. Questo non deve sembrare strano; la terra è la grande “Eva”, la grande donna che ci fa crescere nel suo ventre. I maghi possono realizzare degli incantesimi in cui l’elemento terra si va a connettere con altri elementi (perché gli uomini spesso hanno un’essenza femminile), però è molto difficile che possano realizzare un incantesimo che giunge a buon fine solo invocando questo elemento.

Al contrario di ciò che si pensa, la stregoneria è spesso legata a incantesimi relazionati alla salute e all’amore o alla fertilità della donna. Questi campi d’azione possono essere classificati sia come magia bianca chè nera. Se la strega utilizza le sue capacità per fare magia bianca porterà benessere al destinatario dell’incantesimo, al contrario se applicherà la magia nera, cercherà di pregiudicare il suo benessere.

Lo studio della stregoneria ha delle differenze rispetto a quello proprio dei maghi (anche se per tanti aspetti è simile). Mentre il mago ha la necessità di poter portare ciò che apprende oltre la sua capacità razionale, la strega può lasciare che la propria conoscenza agisca sulla coscienza in modo non necessariamente logico. Le capacità dell’astrazione e dell’intuizione rappresentano due essenze complementari e opposte. Uomini e donne sono costituiti da entrambe, anche se per i primi è più naturale l’astratto e per le seconde l’intuizione.

Per spiegarlo a livello pratico, basta riconoscere che la stregoneria non sta nella necessità di interpretare razionalmente le combinazioni degli elementi. Apprendere questo tipo di magia femminile, implica essere capaci di connettersi con i vari elementi da una prospettiva fondamentalmente sensoriale.

Il fatto che i maghi non possano mai diventare con le streghe non significa che per loro non sia utile imparare a conoscere le caratteristiche delle varie forme di potere. Quando si fa magia, si evocano sia le capacità maschili che quelle femminili; cercare di apprenderne di nuove risulterà un’esperienza positiva.

Esistono al contrario degli altri poteri prettamente maschili, e ciò non esclude che possano essere imparati da una strega. Nella magia come nella vita, infatti si apprende molto di più da ciò che è opposto, anche quando si tratta di differenze enormi.

Ciò che la gente pensa a proposito di questo tema, è che di certo porta il peso di una storia religiosa che ha tremendamente abusato di questa forma di potere. Dovremmo dimenticare perciò l’idea comune della strega che mescola pozioni che trasformano le principesse in rane; la realtà è sempre molto meno pittoresca.

Qualsiasi donna che vuole avvicinarsi a questo mondo tanto interessante dovrà imparare a capire che non tutto ciò che la società dice è vero, e a maggior ragione quando si parla di donne. Dovranno connettersi con delle potenzialità addormentate da molti millenni, e imparare a vedere la vita da una prospettiva meno violenta e aggressiva. Non tutto necessita di una risposta e non tutto suscita necessariamente un “perché”. L’intuizione è nel corpo; non è possibile pensarla, deve semplicemente essere sentita e imparata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*